Wer ist la Befana?

La Befana vien di notte,

con le scarpe tutte rotte

col cappello alla romana.

Viva Viva la Befana!

Il 6 gennaio in Italia festeggiamo la Befana. E chi é? La Befana è come una strega (Hexe) che vola sopra una scopa (Besen) con un sacco sulle spalle e porta dei piccoli regali (Geschenke) ai bambini. Nei tempi passati i bambini appendevano (aufhängen) i calzini al camino di casa. Durante la notte arrivava la Befana e riempiva le “calze” con mandarini, dolcetti e piccoli giocattoli. Se un bambino era stato cattivo (nicht brav), la Befana portava solo carbone (Kohle).

Quando ero piccola io, questa tradizione era già morta. E le calze della Befana sono diventate più “moderne”. I supermercati le vendono piene di cioccolatini e caramelle, di tutti i colori e di tutte le forme. Dolci, dolci, dolci! Il mio ricordo (Erinnerung) di quel periodo è una calza fatta di plastica (Kunstoff). Di solito, rossa o gialla, piena di carte dorate e luccicanti. E il carbone era un grosso pezzo di zucchero (Zucker) nero e duro, che mangiavo grattando la superficie con i denti. Il sapore era dolcissimo e così artificiale! Quelle calze rappresentavano bene l’abbondanza e il benessere degli anni Settanta e Ottanta.

Come madre, non ho mai comprato le calze “finte” ai miei figli. In Italia, a casa mia, avevo un camino (Kamin). Il 6 gennaio appendevo i calzini dei bambini e li riempivo con mandarini e qualche dolcetto. Mai giocattoli. Poi mi sono trasferita in Austria. Ho provato a mettere le calze sul Kachelhofen. Purtroppo, sono rimaste vuote (leer). Qui non conosce nessuno quella vecchia strega e io non l’ho mai vista volare (fliegen) nei paraggi.

Abonnieren Sie jetzt meinen Blog!

 

Loading